Aliblu Regioni Italiane

Aliblu

Aliblu

 

Aliblu
 

Aliblu

.:aliblu regioni italiane:.

REGIONI ITALIANE

Aliblu - Italia Italia

Aliblu - Italia Italia Regioni

Aliblu - Italia Dialetto

Aliblu - Italia Folklore

Aliblu - Italia Proverbi

Aliblu - Italia Storia

Proverbi Regione Liguria


Chi va in letto sensa enn-a, ttta a nutte se remenn-a 
Chi va a letto senza cena, tutta notte si dimena

Chi va a-o pasto sensa invo, l' m visto e m servo 
Chi va a un pranzo senza invito, mal visto e mal servito

L'amo tgnitelo co, o de lascilo pe-e mosche 
L'amaro tienilo caro, il dolce dallo alle mosche

L'am do main o da unn'a perch in ttti i porti che o va o s'innama 
L'amor del marinaio dura un'ora, perch in ogni porto si innamora

No f comme capitan Pesce che o pisciava in m pe flo cresce 
Non fare come capitan Pesce che pisciava in mare per farlo crescere

L' mggio se padron d'unn-a sssoa che capitanio d'unn-a nave 
Meglio essere padrone di una sessola che capitano di una nave

Voto da main presto o se scorda, pass a buriann-a ci o no se ricorda 
Voto di marinaio presto si scorda; passato il fortunale, pi nulla si ricorda

E moggi di mainae no son n vidue n* majae 
Mogli di marinai: n vedove ne spose

Passu o monte de Portofin, addio mogg che son fantin 
Passato il monte di Portofino, addio moglie, son ragazzino

L' cattivo naveg contro a corrente 
E' brutto navigare contro corrente

Sacci naveg segondo o vento se ti vu arriv in porto a sarvamento 
Impara a navigare secondo il vento se vuoi arrivare in porto a salvamento

Un p de ben e un p de m o ten la barca drita 
Un po' di bene e un po' di male fa andare la barca dritta

Tre cse fan l'ommo f: baeghe, donna e porto 
Tre cose fanno furbo l'uomo: beghe, donne e porto

O vento o carega o veje 
Il vento carica le vele

O no l' o viaggo che conta, ma o porto 
Non il viaggio che conto, ma il porto

Du capitani, nave in ti schuggi 
Due capitani, nave contro gli scogli

Un conte sensa contea o v meno d'unn-a botte vua 
Un conte senza contea vale meno di una botte vuota

A salte sensa dinae a l' unn-a meza maotta 
La salute senza soldi una mezza malattia

Desndio, cicchetti e poca ca, portan l'ommo a-a seporta 
Disordine, cicchetti e poca cura, portano presto l'uomo a sepoltura

A donna che in te l'and a mescia l'anca, se no a l', poco ghe manca 
La donna che camminando muove l'anca, se non lo , poco ci manca

Chi piggia mogg pe-i dinae o no se pente ci chi di so pecchae 
Chi piglia moglie per i soldi si pente pi che per i suoi peccati

Chi aspeta l'aggitto di parenti o ghe n'ha scinn-a che no ghe cazze i denti 
Chi aspetta aiuto dai parenti, aspetta fino a quando gli cascano i denti

E suxoe son comme e radicce, che un p ci e un p meno, ma amae son ttte 
Le suocere sono come le radici: pi o meno, son tutte amare

Pe fa un zeneize ghe vu quattro ebrei: pe f un de Civai ghe ne v sei 
Per fare un genovese ci voglion quattro ebrei; per fare un chiavarese ce ne vogliono sei

O tratt ben o l' unn-a monaea che se spende dappertutto 
La gentilezza moneta che si spende dappertutto

Troppa confidenza a f perde a riverenza 
Troppa confidenza fa perdere riverenza

Se ti dixi e t rasoin a-i sbri, ti perdi tempo e no ti a viri 
Se dici agli sbirri le tue ragioni, perdi tempo e non te la cavi

E disgrazie son sempre pronte comme e te dell'staja 
Le disgrazie sono sempre pronte come le tavole all'osteria

Veggi a-a lnn-a e dorm a-s, no s'acquista n rba n n 
Chi veglia con la luna e dorme con il sole, non guadagna n roba ne onore

A gloria de questo mondo a l' unn-a botte sensa fondo 
La gloria di questo mondo una botte senza fondo

Se ttti i laddri aveissan e corne, o mondo o saiva un canniu 
Se tutti i ladri avessero le corna, il mondo sarebbe un canneto

Se ttti i matti aveissan o berettin gianco, o mondo o pareva un pru d'oche 
Se tutti i matti avessero un berrettino bianco, il mondo sembrerebbe un prato d'oche

Se Milano o l'avesse o porto, de Zena ne faievan un orto 
Se Milano avesse il porto, di Genova farebbero un orto

Se Zena a l'avesse a ciana, de Milan fe faievan unn-a seporta 
Se Genova avesse la pianura, di Milano farebbero un cimitero

Seggi zeneize a riso raeo, bznchitene de ttti e parlighe ciaeo 
Sii genovese di riso raro, infischiatene di tutti e parla chiaro

No f comme o Parroco de Nasche che i csci in to c i piggiava pe frasche 
Non fare come il parroco delle Nasche, che i calci nel sedere li prendeva per carezze

A l' a congrega de Sant'Andria che gh' passu l'asbro e gh' restu l'idea 
E' la congrega di Sant'Andrea: passato l'entusiasmo rimasta l'idea

Chi temme e beffe no vadde a-e feste 
Chi teme le beffe non vada alle feste

Zena prende e no rende 
Genova prende e non rende

Ci un o l' grammo e ci o vedde grammi i atri 
Pi uno cattivo e pi vede cattivi gli altri

Lascia che se dagghe a Dia co-a Lomellina 
Lascia che se le suonino i Doria e i Lomellini 
 

 


.:aliblu:.

 

Aliblu

 

Sito web in aggiornamento!

Aliblu